L'histoire du Kawaii, da Hello Kitty a Squishy

Kawaii, Squishies -

L'histoire du Kawaii, da Hello Kitty a Squishy

Di solito tradotto come "carino", kawaii è una delle parole giapponesi più usate in Occidente.
In un senso più ampio, descrive la cultura di celebrare tutte le cose adorabili e di abbracciare personaggi di fantasia come l'incarnazione della positività. Questo concetto, che è iniziato come una tendenza culturale tipicamente giapponese, si è rapidamente evoluto nel fenomeno globale che è oggi, diffondendosi in molti aspetti della vita moderna tra cui arte, moda, tecnologia, giocattoli (Squishy) e anche il cibo.



storia


Crediamo in quella cultura kawaii del Giappone ha avuto inizio negli anni '1970, quando gli adolescenti hanno sviluppato la grafia dei propri figli. Sotto vari nomi, come marui ji (scrittura rotonda), koneko ji (scrittura del gattino) e burikko ji (scrittura del falso bambino), la scrittura stilizzata presentava linee curve simili a spaghetti accanto ai cuori, stelle e facce dei cartoni animati. Alcuni credono che questa tendenza fosse una risposta alla rigida cultura del Giappone del dopoguerra e che questo nuovo stile carino permettesse ai giovani dell'epoca di esprimere la propria individualità. Mentre la maggior parte delle scuole ha vietato il marui ji, questo stile giocoso ha guadagnato popolarità tra gli inserzionisti negli anni '80 e ha portato all'invenzione di uno dei personaggi. kawaii il più famoso oggi.
prima scrittura kawaii



Personaggi kawaii célèbres

ciao gattino, le origini di kawaii

Nel 1974, il marchio di cancelleria giapponese Sanrio ha lanciato il suo personaggio iconico, Hello Kitty. Disegnato da Yuko Yamaguchi, il simpaticissimo gatto bianco - senza bocca e con un fiocco rosa - è stato stampato per la prima volta su un portafoglio in vinile. Quasi cinquant'anni dopo, Hello Kitty è riconosciuta in tutto il mondo, è apparsa su innumerevoli prodotti e ha persino il suo treno tematico.
ciao raccolta gattino
Hello Kitty si allena in Giappone
Nel 2008, il Giappone ha nominato Hello Kitty ambasciatore ufficiale del turismo, invitando il resto del mondo a celebrare l'orgogliosa identità kawaii del paese.

Da Hello Kitty, Sanrio e molti altri produttori hanno sviluppato simpatici personaggi che, sebbene immaginari, sono diventati anche icone pop. Pensa al Pikachu di Pokémon, al cane Afro Ken e persino agli emoji: hanno tutti una cosa in comune: la dolcezza! Personaggi kawaii sono tipicamente progettati per avere un corpo sproporzionato, una testa grande, occhi spalancati, naso piccolo e un'espressione facciale scarsa o nulla. La mancanza di emozioni è in realtà ciò che li rende così adorabili, in quanto consente agli spettatori di proiettarsi nel personaggio, che si tratti di un bambino piccolo o di un adorabile animale.



Arte carina


Oltre al consumismo e ai personaggi dei cartoni animati, la "dolcezza" è fiorente anche nel mondo dell'arte. Lo stile si è persino evoluto in diversi tipi di dolcezza, come Guro-kawaii (carino grottesco), ero-kawaii (carino erotico), kimo-kawaii (spaventoso carino) e busu-kawaii (carino brutto).
fumetto degli amici di pom pom pruin kawaii

Uno degli artisti contemporanei che ha adottato questo stile è Takashi Murakami, che ha sviluppato una sua serie di simpatici - e spesso inquietanti - personaggi. Murakami è uno degli artisti più famosi del Giappone ed è il fondatore del movimento artistico Superflat.
Il Superflat si basa sulla mania del Giappone per la bellezza, in particolare anime e manga, e offusca il confine tra arte e cultura commerciale. Tra le figure più riconoscibili dell'artista ci sono i suoi fiori sorridenti e l'iconico Mr. DOB.
Takashi Muramaki, fiori m dob
Yoshitomo Nara è un altro artista che si ritiene sia stato ispirato dal kawaii. L'artista con sede a Tokyo è stato riconosciuto per la prima volta durante il movimento Pop Art giapponese negli anni '1990 e da allora ha tenuto quasi 40 mostre personali in tutto il mondo. Nara è meglio conosciuta per i suoi dipinti ambivalenti di bambini e animali che appaiono sia innocenti che sinistri.

Yoshito nara, artista giapponese

Gli Squishy Kawaii 

Gli squishies Kawaii sono stati inventati in Giappone. È il loro aspetto molto spugnoso che ha dato loro il loro nome iconico. La maggior parte squishies sono realizzati in poliuretano, una plastica organica inventata da Otto Bayer nel 1937. Il suo utilizzo risale ai rivestimenti degli aerei della seconda guerra mondiale. Il Squishies sono diventati anche molto di moda grazie all'ascesa della cultura Kawaii. 
Trova tutti i nostri Squishys Kawaii en qui